Stai utilizzando una versione di Internet explorer non supportata e pericolosa per motivi di sicurezza.
Aggiorna Internet Explorer o usa Opera, Chrome o firefox!

 

Laziodisu: misure di sostegno per gli studenti colpiti dal terremoto

Gli studenti degli atenei del Lazio provenienti dai comuni interessati dall’evento sismico sono ad oggi circa 179, così suddivisi:
˗ Roma Uno – 49;
˗ Roma Due – 35;
˗ Roma Tre – 15;
˗ Viterbo – 80.

Per questi studenti stiamo approntando le seguenti misure:

  • Predisposizione di un sussidio straordinario/buono libro con modalità e tempi da definire;
  • Servizio mensa gratuito per un periodo anch’esso da definire;
  • Messa a disposizione di posti alloggio nelle residenze di Roma e Viterbo (modalità e tempi saranno coordinati con la Protezione Civile).

Le università del Lazio stanno predisponendo per gli studenti in oggetto l’esenzione delle tasse universitarie.

Laziodisu sta lavorando con la Regione Lazio affinché questo possa avvenire anche per la tassa regionale (pari ad euro 140,00).

Per i 100 studenti dell’Istituto Alberghiero di Amatrice, Laziodisu metterà a disposizione le attrezzature della mensa di Rieti presso il Consorzio per lo Sviluppo Industriale della provincia di Rieti.

Il Consorzio metterà a disposizione gli spazi fisici per lo svolgimento delle lezioni (6 aule);
Le attrezzature didattiche saranno trasferite da Amatrice, così come le attrezzature di cucina necessarie ad integrare quelle della mensa di Laziodisu.

Per la parte convittuale l’Istituzione Formativa della Provincia di Rieti, che gestisce l’Istituto Alberghiero, sta provando a stipulare delle convenzioni con le strutture alberghiere in zona.
Tutto questo dovrebbe consentire ai ragazzi di iniziare le lezioni ai primi di ottobre.