Stai utilizzando una versione di Internet explorer non supportata e pericolosa per motivi di sicurezza.
Aggiorna Internet Explorer o usa Opera, Chrome o firefox!

 

Elezioni Consulta Regionale per il diritto allo studio e la promozione della conoscenza – 27 settembre 2018 ore 10:00 – 16:00

Dal 31 luglio è attivo l’Ente regionale per il Diritto allo Studio e alla promozione della Conoscenza (Di.S.Co.) che svolgerà, ampliandole, le funzioni sin ora espresse da Laziodisu.

Il 27 settembre, come primo passo verso la piena realizzazione del nuovo Ente, è indetta l’elezione della Consulta Regionale: un nuovo organo di Di.S.Co. introdotto dalla Regione Lazio per favorire il coinvolgimento degli studenti e la loro effettiva partecipazione alla realizzazione degli interventi e dei servizi in tema di diritto allo studio.

In questa occasione verrà eletta una Consulta provvisoria, l’organo definitivo sarà infatti designato a suffragio universale degli studenti la prossima primavera in coincidenza con l’elezione del CNSU.

Di.S.Co. invita tutti gli studenti a dare massima diffusione all’iniziativa ed alle modalità di candidatura.

 

Faq
Quanti voti può esprimere ciascun elettore?
Nel regolamento elettorale abbiamo rimandato al regolamento dell’ateneo di riferimento della sede delle votazioni, ovvero Sapienza. Detto regolamento all’art. 10 “Votazioni”, c. 5 , recita che “Ciascun elettore dispone di un solo voto di preferenza”. Ogni elettore dunque può votare per una sola categoria,esprimendo un solo nome.
Quanti voti servono per essere eletti?
Sono eletti al ruolo di membri componenti della Consulta i candidati o le candidate che abbiano ottenuto il maggior numero di voti per ciascuna categoria.
A parità di voti ottenuti fra candidati della stessa categoria di appartenenza sarà prioritariamente dichiarato eletto il candidato più giovane d’età. A parità di voti ottenuti fra candidati di differenti categorie di appartenenza sarà prioritariamente dichiarato eletto il candidato afferente alla categoria che vanta il minor numero di postazioni eleggibili. La soglia massima complessiva di eletti è fissata nel numero di 21. Se nessun candidato di una specifica categoria ha ottenuto voti la categoria in questione resterà priva di rappresentanza. Come esplicitato nel Regolamento in questa fase di prima attuazione la consulta si intende costituita anche se viene eletto 1/3 dei suoi componenti.