Stai utilizzando una versione di Internet explorer non supportata e pericolosa per motivi di sicurezza.
Aggiorna Internet Explorer o usa Opera, Chrome o firefox!

 

A.a. 2018/2019 – Pubblicazione delle graduatorie definitive relative al posto alloggio

Pubblichiamo anche quest’anno in anticipo rispetto a quanto avvenuto in passato le graduatorie per i posti alloggio messi a bando da DiSCo per l’anno accademico 2018/2019.

Il nostro impegno e gli importanti risultati raggiunti in termini di efficientamento in questi anni hanno determinato una significativa estensione della platea dei richiedenti e degli aventi diritto, sia per le borse di studio che per i posti alloggio nelle nostre residenze.

Per quanto riguarda questi ultimi in fase di prima assegnazione, come accaduto in questi anni, daremo una prima risposta significativa, largamente inclusiva. Tramite scorrimenti e assegnazioni successive arriveremo a fornire altre risposte, per essere utili alle esigenze delle studentesse e degli studenti fuori sede che hanno scelto il Lazio come destinazione per il loro percorso universitario.

Restando impegnati nella riqualificazione e nella edificazione ex novo di strutture residenziali, siamo consapevoli che questa oggi rappresenta una risposta solo parziale alla grande mole di richieste. Lo scorso anno accademico, anche in sintonia con le istanze pervenute dalle associazioni studentesche, abbiamo dato vita ad una sperimentazione inerente l’erogazione di un contributo straordinario per l’abitare.
Uno strumento concreto che ha permesso a circa 900 ragazzi e ragazze aventi diritto al posto alloggio di poter pagare un affitto sostenuti da questo Ente e dalla Regione Lazio.

E’ nostra intenzione rilanciare su questa sfida, e mettere a disposizione nei prossimi mesi risorse concrete per fornire risposte all’altezza degli standard che abbiamo fissato in questi ultimi anni.

In prospettiva l’idea, sempre in accordo con le sigle sindacali studentesche, è quella di affiancare agli studentati tradizionali una nuova realtà di studentati diffusi.

Fornire luoghi di studio e socialità aperti h24, in quadranti delle città attigui agli atenei, e sussidi che permettano agli studenti di individuare in autonomia la propria soluzione abitativa.